cusve

Estetiche vittoriane e neovittoriane: l’8° Convegno Cusve a Chieti

Francesca Caraceni (dottoranda di ricerca, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano; tutor: Prof. Enrico Reggiani) “Estetiche vittoriane e neovittoriane: testo, teorie e percorsi dell’immaginazione / Victorian and Neo-Victorian Aesthetics: Texts, Theories and the Paths of Imagination”, VIII Convegno Internazionale CUSVE (Centro Studi Vittoriani ed Edoardiani), Chieti 22-23 Ottobre 2015 Si è svolto, in concomitanza con…

Il Lago Maggiore e i PROSATORI “verbanisti” di lingua inglese

sabato 8 agosto 2015, ore 17 Laboratorio di lettura, 3° incontro con il patrocinio della Pro Loco Premeno e la collaborazione del Festival LetterAltura a cura del Prof. Enrico Reggiani (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano) Giardino di Villa Bernocchi, Premeno Come “scrivono il paesaggio” del Lago Maggiore gli scrittori di lingua inglese che lo…

Lake Verbanus. Il Lago Maggiore e gli scrittori di lingua inglese

Festival LetterAltura: Laboratorio di lettura a cura del Prof. Enrico Reggiani (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Giardino di Villa Bernocchi, Premeno sabato 11 luglio 2015, ore 17 (con il patrocinio della Pro Loco Premeno) Come “scrivono il paesaggio” del Lago Maggiore gli autori di lingua inglese che lo hanno frequentato nei secoli? Come lo…

W. H. Auden secondo Andrea Carvelli

Andrea Carvelli alunno della Prof.ssa Ilaria Ronzoni al terzo anno del Liceo Scientifico Santa Dorotea di Arcore Ormai è passata qualche settimana da quando la mia professoressa d’inglese, Ilaria Ronzoni, affidò alla classe un trio di poesie in lingua da analizzare, alla condizione che non si cercasse alcun tipo d’informazione su di esse in rete.…

Quattro giacche a fare i pali. Calcio e letteratura anglosassone

Enrico Reggiani (Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano), L’Osservatore Romano, a. 154, n. 137, mercoledi 18 giugno 2014, p. 4    Come e più che in passato, con gli imminenti Mondiali brasiliani, il ruolo letterario e culturale del calcio si impone al centro della scena globale. Potrebbe essere una loro conseguenza virtuosa, visto che sempre meno numerosi – fortunatamente…