The “Swedish thing”. Quale letteratura premia il Nobel per la Letteratura?

[orig.: Enrico Reggiani, “The ‘Swedish thing’, ovvero quale letteratura premia il Nobel per la Letteratura?”, Nuova Secondaria, anno XXV, 8, 15 aprile 2008, pp. 69-72] Quale “letteratura” premia il Nobel per la Letteratura, ovvero, come lo definì “quietly” Ernest Hemingway, “the Swedish thing”? Secondo quante e quali differenti prospettive potrebbe essere interpretato ed elaborato questo…

La lettura produca cultura (politica), non esibizione

Quando è ormai maturo il ritorno alla vita attiva (in un tempo in cui pare che quella contemplativa sia smarrita – dantescamente o leopardianamente, direte voi? magari…) mi capita tra le mani un pezzullo (absit iniuria verbis, of course: gergo tecnico) del bravo Paolo Di Stefano dal titolo intrigante e polemico al punto giusto: Leggere…

Boncinelli e la (in)competenza letteraria

Prof. Enrico Reggiani Non faccio il genetista (anche se mi appassiona lo scienziato che ne parla con intelligenza, cultura e vera umanità). Non mi sognerei mai di parlare a vanvera dello “studio della genetica e della biologia molecolare con particolare riferimento allo sviluppo embrionale degli animali superiori e dell’uomo” o “dei meccanismi di formazione dell’asse…

Les Murray on Europe and Europa

Prof. Enrico Reggiani [still decluttering past work from my drawers: this time, the abstract of a paper I read at the Bari 2007 AIA (Associazione Italiana di Anglistica) 23rd Conference, Forms of Migration/Migration of Forms; it’s part of a ongoing research project on Europe in Anglophone Literature] Migrating between Europe and Europa? An interpretation of…

Il “ciclista” #Camurri s’ingrippa sulle ferrovie (inglesi)

Prof. Enrico Reggiani Mentre sono impegnato nell’ormai inutile tentativo di “mettere in ordine le sudatissime carte” (viste le temperature milanesi di questi giorni mi pare metafora azzeccata…), mi ricapita in mano (anzi, tra le grinfie) un frammentino spiritosetto e saccente del buon Edoardo Camurri, del quale – lo confesso – avevo altri ricordi (soprattutto) radiofonici,…

Epoca shakespeariana la nostra? Magari…

Prof. Enrico Reggiani “Ci vorrebbe un nuovo Shakespeare”, titola Flavia #Foradini un pezzo-intervista a Thomas #Ostermeier, “regista tedesco fra i più apprezzati della generazione dei cinquantenni” (Il Sole 24 Ore/Domenica, 11 giugno 2017). Magari… Ma “nuovo” in che senso? Di quale Shakespeare si tratta? Di quello su misura che ogni regista, attore, ecc. oggigiorno sembra…

La “Secret Music” di Siegfried Sassoon (1886-1967)

Antonella Alpan (laureata LT presso la Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere, A.A. 2015-2016, rel. Prof. Enrico Reggiani, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano) L’argomento della mia memoria triennale dal titolo “I keep such music in my brain”. Guida alla lettura di “Secret Music” (1917) di Siegfried Sassoon, unisce due ambiti apparentemente distinti,…