La “Secret Music” di Siegfried Sassoon (1886-1967)

Antonella Alpan (laureata LT presso la Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere, A.A. 2015-2016, rel. Prof. Enrico Reggiani, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano)

featured

L’argomento della mia memoria triennale dal titolo I keep such music in my brain”. Guida alla lettura di “Secret Music” (1917) di Siegfried Sassoon, unisce due ambiti apparentemente distinti, ma che presentano in realtà elementi di affinità: la letteratura e la musica. In particolare, il mio elaborato analizza l’importanza della musica all’interno dell’opera poetica di uno dei war poets più longevi, Siegfried Sassoon (1886-1967), che si distingue per le sue posizioni anticonformistiche riguardo al tema della guerra (in particolare della Prima guerra mondiale), in cui Sassoon combatte come soldato. Tra tutte le numerose poesie di questo autore, la scelta è ricaduta su Secret Music perché, nonostante sia una poesia poco nota, rappresenta bene l’importanza dell’esperienza musicale nella vita di un letterato, esaltando il valore positivo della musica e il suo ruolo salvifico nella cornice di scenari catastrofici, come quelli che caratterizzano la Grande Guerra.

Il mio elaborato si articola in tre capitoli principali che restringono progressivamente il campo della ricerca: si passa da una breve cronologia introduttiva, ad un’analisi generale del ruolo della musica nella vita di Sassoon poeta e soldato, per arrivare infine all’analisi dettagliata della poesia Secret Music.

war poets   Sassoon nasce nel 1886 all’interno di una famiglia benestante del Kent. I suoi genitori lo indirizzano fin da piccolo agli studi musicali (studia il pianoforte) ed egli sviluppa una precoce passione per la musica classica. Riceve un’educazione di alto livello a Cambridge, ma decide ben presto di abbandonare gli studi per dedicarsi ad attività e passatempi tipici dei gentiluomini di campagna del suo tempo: cricket, caccia alla volpe, poesia e musica. Nel 1915 si arruola volontario e parte per il fronte. Nel 1916 prende parte alla battaglia della Somme, diventa ufficiale e riceve una medaglia al valor militare per aver salvato un compagno ferito e per i suoi atti eroici e temerari, che gli valgono il soprannome di Mad Jack. Nel 1919 Sassoon abbandona definitivamente la carriera militare per dedicarsi interamente alla poesia e muore nel 1967, all’età di 81 anni.

In Sassoon la musica ha molteplici valori, che mettono in luce le diverse sfaccettature della personalità del poeta:

secret music

  • affettivo, perché gli ricorda i giorni felici della sua infanzia e adolescenza, quando amava ritirarsi in solitudine nella cappella del suo college a suonare l’organo, immerso nei dipinti dei Pre-Raffaelliti o quando sentiva le dolci note del piano nel silenzio della sua casa;
  • immaginativo, in quanto essa è la musa che dà forma ai suoi versi e gli permette di conservare la sua umanità anche durante il periodo difficile della guerra, quando, sprofondato nel fango e sovrastato dal rumore incessante dei bombardamenti e dei colpi delle mitragliatrici, è ancora in grado di intravedere una via d’uscita, un’ultima speranza a cui aggrapparsi con tutta la propria tenacia per evitare di soccombere;
  • unitivo, in quanto Sassoon vede la musica come via verso il cosmopolitismo, ovvero come linguaggio universale che supera i confini delle varie nazioni esassoon

    porta un messaggio di pace e speranza: un esempio potrebbe essere, in questo caso, la poesia Everyone Sang, dove la musica, rappresentata qui dal canto degli uccelli, è in grado di oltrepassare i limiti delle parole ed ampliare la loro capacità espressiva,… [il resto dell’articolo è reperibile cliccando qui]. © Riproduzione riservata

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s