Note d’inChiostro nell’87a Giornata dell’Università Cattolica

(dall’intervento del Prof. Enrico Reggiani, 87a Giornata dell’Università Cattolica, 8 maggio 2011)

Come ha scritto il Magnifico Rettore nel suo messaggio, la 87ª giornata dell’Università Cattolica del Sacro Cuore è un giorno speciale per il nostro Ateneo e cade in un “anno davvero speciale [per tutti gli italiani]. L’Italia festeggia solennemente i 150 anni dell’Unità e, per una significativa coincidenza, l’Università Cattolica del Sacro Cuore celebra i 90 anni dalla sua fondazione per opera di padre Agostino Gemelli, Armida Barelli, Ludovico Necchi e molti altri meno noti (ma non meno importanti) cattolici italiani.” E per evidenziare questa speciale coincidenza il Prof. Ornaghi ha voluto che il tema di questa Giornata fosse espresso grazie a quella espressione di Padre Gemelli che ci è ormai entrata nel cuore e che è stata ripresa anche da Papa Benedetto nell’Omelia del Mercoledì delle Ceneri del 2008: NEL CUORE DELLA REALTÀ.

Ora – ci permettiamo di aggiungere – si riesce ad essere sempre più “nel cuore della realtà” anche se si sa percorrere la “via della bellezza” (la via pulchritudinis), cioè la via delle più diverse manifestazioni dell’espressione artistica soprattutto quando quest’ultima entra in profonda sintonia con la fede: come ha detto il Papa nel suo discorso agli artisti tenuto nel novembre 2009 nella Cappella Sistina, “la via della bellezza ci conduce […] a cogliere il Tutto nel frammento, e l’Infinito nel finito, Dio nella storia dell’umanità”.

Per offrire occasioni in cui gustare tale profonda sintonia ma non solo, il Centro Pastorale dell’Università Cattolica (Sede di Milano) ha promosso una nuova iniziativa: si chiama NOTE D’INCHIOSTRO e intende coniugare lo spazio reale e simbolico dei chiostri del nostro Ateneo, le note dei brani musicali che vi potranno risuonare, l’inchiostro delle parole spese per illustrarne il contributo umano, culturale e spirituale al tempo loro e nostro. Di questo ci pare che possa farsi realisticamente carico la musica nella nostra Università: non tanto di un’improbabile concorrenza alla vivace vita concertistica di una grande metropoli, quanto piuttosto di un insostituibile contributo – piccolo, forse, ma senza dubbio originale e vitale – che sappia valorizzare il matrimonio tra l’arte dei suoni e le innumerevoli competenze culturali coltivate nel perimetro ideale dei nostri chiostri.

Oggi, proviamo a darvi un timido ma gioioso assaggio delle sue potenzialità, intrecciando – con un minimo di ardimento ermeneutico e acrobatico – il pensiero di un grande cattolico dell’ottocento (John Henry Newman), le due testimonianze delle dott.sse Paola Ortolan e Maria Francesca Fontanella ed il contributo musicale dei due cori d’ateneo [che eseguiranno brani di Hans Christian Joachimsen, Francesco Soto de Langa, Denes Agay], nella speranza di imprimere nei vostri cuori una traccia feconda di questa giornata e di suscitare il vostro interesse per NOTE D’INCHIOSTRO. […]

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s