Enrico Reggiani: Vi racconto la vera Irlanda

Professor Reggiani, da cosa deriva la sua passione per l’Irlanda? L’ha conosciuta prima “fisicamente” oppure attraverso i libri, la musica?
La mia passione è nata diversi anni fa per reazione all’immagine tradizionale di uno dei luoghi più consumisticamente riprodotti secondo stereotipi regolari e molto ben riconoscibili. Nel 1987, durante un’esperienza all’International Summer School, decisi di verificare se tali stereotipi, solidi e tuttora persistenti, funzionassero.

Quali?

Ad esempio la questione del conflitto tra cattolici e protestanti e con gli inglesi, la birra, la musica tradizionale, le fate e i folletti e la New Age. Tutti aspetti che sono presenti ma rappresentano frammenti di un ritratto molto più ampio. Inoltre, per me è centrale la questione profonda e annosa (spesso tralasciata dagli studiosi irlandesisti perché ideologicamente connotati), del rapporto tra matrici culturali, religiose e politiche. Si tratta di capire come nasce e si sviluppa l’identità del popolo irlandese a partire dalle sue radici lontane (che nel caso degli irlandesi sono anche spirituali) e come debba cercare nella propria cultura e nella propria convivenza politica questo tipo di ragione. 
[il resto di questa intervista è reperibile al link fusiorari.org. Buona lettura
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s