Emergenza educativa ed esperienza della lett(erat)ura

Ex umbris et imaginibus in veritatem (John Henry Newman)

 
“Questa è forse l’unica reale possibilità che abbiamo di riuscir loro [ai figli] di qualche aiuto nella ricerca di una vocazione, avere una vocazione noi stessi, conoscerla, amarla e servirla con passione: perché l’amore alla vita genera amore alla vita”.
 
 
La scelta di mettere in exergo alle Linee Generali per un Rapporto-Proposta sull’Educazione questo frammento testuale di evidente provenienza letteraria e la sua successiva ripresa “strategica” nel medesimo documento – per corroborare la consapevolezza che “soltanto un’esperienza unita e vivente può suscitare la capacità di un’esperienza unitaria e viva” (sez. 4, parte prima, n. 5) – mi inducono ad interrogarmi brevemente sul suo ruolo, in quanto emblematico delle potenzialità dell’esperienza della letteratura lato sensu (e, più precisamente, in questo caso, della sua fruizione attraverso la lettura) nel contesto dell’attuale emergenza educativa.
Va da sé che… 
 
 [fonte: Enrico Reggiani, Emergenza educativa ed esperienza della lett(erat)ura, in Servizio Nazionale per il Progetto Culturale della CEI, L’Emergenza Educativa. Persona, Intelligenza, Libertà, Amore. Nono Forum del Progetto Culturale, Bologna, Edizioni Devoniane, 2010, pp. 371-375; indice generale del volume] .
 
Il resto di questo contributo è reperibile in questo pdf scaricabile (qui in una versione con note bibliografiche). Buona lettura.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s